Springe zum Hauptinhalt

Ora sostenete il Fondo di assistenza legale per gli attivisti di Sea-Watch!

Organisiert für Il fondo di assistenza legale Sea-Watch

EN / DE / FR / IT 

Il tuo supporto via Paypal >> https://bit.ly/2X7coor

Il vostro supporto tramite bonifico bancario >>

IBAN: DE93 4306 0967 1239 3243 00 // BIC: GENODEM1  // GLS Gemeinschaftsbank eG (Bank-Adress: Christstraße 9, 44789 Bochum)

(Nessuna ricevuta di donazione possibile, perché lo scopo statutario non è stato riconosciuto di beneficenza.)


Il soccorso a mare da parte di organizzazioni non governative si pone come primo obbiettivo quello di salvare vite umane, oltre a documentare la violazioni di diritti umani ed aprire una conversazione con il pubblico su come affrontare l’immigrazione. Ogni missione di salvataggio è una battaglia contro la morte ai confini esterni dell’Europa e legalità, credibilità ed azione umanistica sono le linee guida di tali operazioni.

 

Considerando che gli attivisti coinvolti, la maggior parte dei quali volontari, vengono spesso esposti a cause giudiziarie e che le organizzazioni no-profit per le quali operano non sono autorizzata a rappresentare o supportare legalmente queste persone. Nel caso della Sea Watch, dunque, si é istituito un fondo di assistenza legale per attivisti (Sea-Watch Legal Assistance Fund).

 

Esempi

Tra i recenti episodi legali, uno é avvenuto in Italia il 19 Marzo 2018. Quel giorno, la nave dell’organizzazioni non governativa Proactiva Open Arms è stata confiscata, ai termini di una drammatica operazione di salvataggio che coinvolgeva 200 persone. In quell’occasione, quando tre soccorritori di Open Arms si rifiutarono di consegnare i soccorsi alla guardia costiera libica, venne aperta una causa contro i tre soccorritori privati e confiscata la nave per diverse settimane. Dopo una lunga battaglia legale, le accuse contro i soccorritori vennero abbandonate.

 

E ancora in Grecia, il 7 Maggio 2018, tre pompieri spagnoli dell'organizzazione Proem Aid sono stati denunciati in Grecia dopo aver volontariamente salvato gli umani dall'annegamento: i soccorritori civili avrebbero potuto affrontare fino a 6 anni di carcere. Dopo un processo di due anni, i tre sono stati prosciolti.

 

I soccorritori a mare hanno bisogno della nostra solidarietà

Le conseguenze di tali accuse, se provate, sarebbero drammatiche per i soccorritori che lavorano per Sea Watch: anni di contenziosi, lunghe pene detentive e multe impagabill. La Sea Watch opera a rigore di legge, eppure, per evitare le peggiori conseguenze di lunghe battaglie legali combattute senza fondi,  abbiamo bisogno del vostro sostegno per sostenere un fondo di assistenza legale.Fino ad oggi, le donazioni fatte a Sea Watch non possono essere utilizzate per pagare spese processuali o di rappresentanza legale, in quanto vietato dalla legge per ogni tipo di entità giuridiche quali Sea-Watch e.V., ovvero organizzazioni non governative caritatevoli. Per questo abbiamo creando un fondo di assistenza legale indipendente dall'associazione che aiuta le persone coinvolte in controversie legali. Questo fondo garantisce che i soccorritori e le organizzazioni di soccorso non possano essere intimiditi da cause legali.

 

Le vostre donazioni sono fondamentali

Ci serve il vostro aiuto: il fondo di assistenza legale è finanziato esclusivamente da donazioni. Nel caso il fondo rimanesse inutilizzato in un prossimo futuro, potrete poi decidere se ritirare la donazione o donarla a Sea Watch come donazione regolare.

 

A nome di soccorritori e possibili soccorsi vi diciamo: grazie di cuore.

 

La situazione attuale

Quando Sea Watch salpò per la prima volta nel 2015, speravamo le operazioni di salvataggio potessero essere una soluzione temporanea. Non volevamo vedere persone morire a causa di governi Europei insensibili o non all'altezza delle responsabilità nei confronti del confine piú letale al mondo, quello del Mar Mediterraneo. La maggior parte degli Sati si sono voltati dall’altra parte e tra le poche speranze di salvataggio per coloro che attraversano il Mediterraneo ci sono i soccorritori volontari di organizzazioni caritatevoli non governative.

Organisiert von

Verein Sea-Watch Rechtshilfefonds e.V.